Evaso

L’Evaso, un articolo per commemorare il cofondatore del White Project

Prova ad immaginare il WP come una rete: noi, da bravi ragnetti, l’abbiamo cucita, l’Evaso ed io.

Ed eravamo in due: i co-fondatori del progetto restammo sempre noi due.

I realizzatori invece lo fummo fino a novembre del 2018, quando l’Evaso dovette allontanarsi per motivi di forza maggiore.

Ma quella rete, per quanto possa venire espansa e crescere in numero di nodi, è stata tessuta da me quanto da lui, con lo stesso entusiasmo altalenante, con le stesse emozioni, esaltazioni, delusioni. Fino a novembre del 2018. Ma ciò non significa che quella rete resterà sempre portatrice della sua firma. Quella rete, se la osservi, pulsa ancora oggi delle vibrazioni animiche che gli impresse l’Evaso, con il suo inconfondibile White Sound.

wp

wp

L’Evaso resterà sempre, anche dopo l’allontanamento, uno dei soli due co-fondatori del WP

Poiché saremo sempre lui ed io i co-fondatori del progetto, chi altri? Forse i nuovi arrivati che hanno trovato la rete, frutto del lavoro mio e suo, già bella pronta?

Al punto che dopo di lui, nell’impossibilità di sostituire la sua figura di collega e profeta minore, hanno assunto una maggiore delega di potere altre figure di spicco del WP Inner Circle, che però non vanno a sostituire affatto la sua. Il suo mito mi verrebbe da dire.

Lui era mio pari grado e dopo il suo allontanamento il governo del WP, dapprima assimilabile ad una diarchia, divenne una tirannide (non temo di chiamare per nome il mio stile di governo).

Ed il suo posto è rimasto vacante perché nutro la speranza che la WProvvidenza lo riporti al mio fianco, non solo come fratello in spirito, ma anche come co-pilota nella WPlancia di comando.

E, se quel posto non sarà nuovamente occupato, resterà tale sempre. Volete sapere la verità? Fare il tiranno nemmeno mi dispiace…

wp

wp

Nessuno sostituirà mai l’Evaso, fuorché l’Evaso stesso.

L’Oracolo di Delirium City e l’Anacoreta della Montagna Sacra Innevata, ad oggi, hanno sopperito alla mia impossibilità nel prendere tutte le decisioni da solo. Ma sia ben chiaro che non hanno sostituito il ruolo e le prerogative dell’Evaso.

Hanno assunto una posizione verticistica nell’Inner Circle per meritocrazia. Per la loro stretta collaborazione con me. Per una tale dedizione alla causa del progetto da accettare di sottoporsi al mio stesso scomodissimo regime dell’anonimato, come prima era dovere dell’Evaso. E come è tuttora in ragione del nostro sacro giuramento.

Come noi profeti minori prima di loto, l’Oracolo e l’Anacoreta hanno accettato quell’anonimato indispensabile per potersi far passare al posto mio, quando la prudenza lo richieda. Per meglio depistare gli avversari che volessero insidiare la mia incolumità. In questo hanno mostrato l’audacia di un martire. Ma non hanno preso il posto dell’Evaso.

Il cosiddetto ‘triumvirato’ è più un nomignolo attribuito per gioco dentro l’Inner Circle. Dove tutti gli insider sanno che i triumviri non sono tre autorità dello stesso grado.

Ma loro non sono miei fratelli in spirito, non sono miei pari grado, non sono profeti minori.

wp

Evaso

wp

Come l’Evaso rese possibile anche quello che accadde dopo il mese di novembre 2018

Abbiamo tessuto questa rete che in principio era piccina. Ed abbiamo sperato che tu ci finissi dentro, ma non per catturati e mangiarti, bensì per darti dei messaggi profetici.

Per lo più messaggi profetici opera mia… Avverto ancora imbarazzo a chiamarle profezie minori quando mi riferisco alle informazioni di cui ti dicevo.

Ma da quando se ne è realizzata una lo faccio con minore disagio. Ma non è di me che voglio parlarti oggi.

Anche l’Evaso profetizzò che il Testimone scelto per primo da me avrebbe tradito, ma come prova dovrà bastarvi la mia parola.

L’ispirazione del concept del white project arrivò al sottoscritto in occasione della visita di un arcangelo nella mia mente, allora del tutto sana, se è possibile che una mente possa definirsi in questo modo. Era nel lontano 2015.

Parlando con me all’interno di una visione, presto oggetto di un video della stagione WPrequel, l’arcangelo mi investì di questo incarico profetico.

wp

wp

Le Istruzioni dell’arcangelo menzionarono il nome dell’Evaso

L’Arcangelo specificò che lo stesso incarico di profeta minore andava esteso al mio fratello in spirito, l’Evaso. Sebbene con ruoli e compiti diversi. Come ogni profeta minore ha.

Sarei stato io a dover affrontare l’esplorazione di territori metafisici al confine tra l’essere ed il Nulla, per cercare e riportare indietro il ‘figlio neonato delle Prime Dominazioni’ (questa la definizione secondo l’ angelologia o la cabala se volevate conoscerla). Beh, sì, il white project.

Ma avrei avuto bisogno del sostegno di un altro profeta minore, che lo realizzasse assieme a me. Che mi desse il suo indispensabile sostegno, morale e materiale.

Non uno qualunque, ma un fratello in spirito su cui sapevo di poter riporre assoluta fiducia.

Prima il suo sostegno si manifestò durante l’esplorazione, quando con visite periodiche monitorava i miei progressi e discutevamo insieme delle mie scoperte metafisiche.

Poi durante la realizzazione.

wp

wp

Come scoprii quanto salvifico sarebbe stato l’Evaso al mio fianco

Quello dell’esplorazione dei territori al confine con il nulla, fu un periodo di quasi totale solitudine, in cui rischiai di fare la fine che fanno quasi tutti coloro che si sono avvicinati troppo al volto della Follia. Non potevo certo informare i miei familiari di aver avuto questa strana ‘vocazione’. Quando si dice che nessuno è profeta in patria si intende proprio questo. Figurarsi in famiglia.

Mi dovetti calare in uno stato catatonico, alla ricerca di decifrare significati nascosti in dimensioni recondite. Dimensioni solitamente considerate, banalmente, vuote, o inesistenti. Ne saprai di più di questa esplorazione nel video “lettera di convocazione” che funge da season finale della stagione WPrequel.

Ma ora non è di me che volevo riferire. Ma del suo ruolo. L’Evaso non aveva troppo chiari i dettagli della visione. In tutta sincerità, la stessa natura di Arcangelo da me attribuita al messaggero, lo vide dapprima scettico. All’inizio di questa avventura, posso riferire che egli fu a volte riluttante. Come il profeta Giona prima di lui, quello che prima di convincersi di andare a profetizzare a Ninive dovette subire tre giorni di “moral suasion” nella pancia della balena.

Solo che nel nostro caso quello che avrebbe dovuto sorbirsi la fase che gli alchimisti chiamano nigredo, ero io.

Toccava a me l’opera al nero, questo inabissamento nelle profondità delle tenebre per acquisire le informazioni sulla Follia. Scoperte indispensabili per la rivelazione nelle fasi successive, delle quali il White Project simboleggia la fase nota come albedo.

wp

wp

L’Evaso invece superò le sue perplessità basandosi sulla sua fiducia nel mio operato.

Il suo ruolo fu quello di starmi accanto nel periodo della mia ‘nigredo‘, monitorando settimanalmente le mie condizioni psicofisiche. Controllando che il legame con la realtà non si lacerasse mentre mi addentravo nel territorio della Follia per esaminarla da vicino.

Lo feci senza rimanerne pietrificato perché qualcuno mi tirò indietro prima che fosse troppo tardi.

L’Evaso capì intuitivamente quando era venuto il momento di interrompere la mia esplorazione e mi tirò indietro con la corda che metaforicamente mi aveva legato alla vita. La nostra fratellanza.

Mi impartì l’ordine di cessare quell’esperienza. Mi riscosse dal coma (sempre parlando metaforicamente), con le vibrazioni “animiche” dei brani musicali che in quel periodo mi sottoponeva con più frequenza.

Colse il pretesto di dover discutere con me la scelta degli strumenti musicali più adatti per incontrarmi più spesso. Mentre lo accompagnavo dal fornitore di sintetizzatori, controllava che non tornassi a condurre ulteriori indagini ormai troppo pericolose. E ascoltava i miei primi racconti di quei viaggi.

Con l’ascolto ripetuto di quei brani (di cui i più mistici tra voi sapranno cogliere l’aurea verde smeraldo), mi riportò stabilmente nella viriditas, la fase alchemica intermedia tra nigredo e albedo. Mi condusse ad abbeverarmi nuovamente alla Linfa Vitale della Fonte Madre degli Universi.

Mi tornarono la voglia di vivere e quella di combattere. In poco tempo sarei stato pronto ad iniziare il White Project insieme a lui.

wp

wp

Il White Sound

Quei brani costituirono il white sound, che avrebbe accompagnato ogni video pubblicato sul canale del WP fino a ottobre 2018.

E così iniziò l’avventura. Fui io a occuparmi delle profezie verbali, i testi dei copioni. Mentre l’Evaso si limitava a profetizzare in maniera molto parsimoniosa, con l’umiltà di non farlo mai all’interno dei copioni, ma solo tramite articoli e post (disponibili a questo link)

Ma il suo ruolo era molto più di questo. Elencare tutte le cose che ha svolto non potrebbe essere altro che un elenco parziale, non gli renderebbe giustizia.

Eravamo soliti firmare i video della web serie con la dicitura “testo e musica by White Project”, poiché eravamo un duo.

Benché con ruoli diversi in alcuni ambiti (testo e musica), svolgevamo le restanti mansioni fianco a fianco, fino a che è stato possibile.

Io ero rimasto un poco meno lucido rispetto all’uomo che ero stato, certe esperienze producono cambiamenti.

Un po’ svampito lo ero sempre stato. Oggi si potrebbe dire della mia psiche che sia “diversamente sana di mente” per usare un eufemismo più politicamente corretto rispetto a ‘svitato’.

Aggettivo che cozzerebbe non poco con il titolo profetico.

wp

wp

L’Evaso, un amico fidato che mi ha sempre coperto le spalle

L’Evaso mi fu accanto passo dopo passo, proteggendomi da chi si approfittava della mia ingenuità, o cercando di mettermi in guardia per lo meno. A volte io ero un po’ geloso della mia prerogativa di scegliere i Testimoni presso le Generazioni del White Project.

E così badai poco ai suoi moniti, fino a quando non fui raggirato come il profeta Osea dalla moglie Gomer  , ma dall’infame” Iscariotico”. Come l’Evaso aveva profetizzato.

Ma dopo la truffa perpetrata dall’Iscariotico, compresi che dovevo fare maggiore affidamento su di lui.

Così stabilimmo che a lui competesse, da quel momento in poi, il potere di veto sulla scelta dei 12 Testimoni presso le Generazioni, oltre che sui collaboratori del White Project Inner Circle.

Così trascorse il tempo della prima stagione del white project, con la sua concentrazione altruistica più sui video recitati che non su quelli astratti; i soli dove il white sound poteva essere ascoltato senza altri suoni e parole sopra.

Passarono in un baleno il 2016, il 2017 ed il 2018. Poi venne il mese di novembre.

Il mio fratello in spirito, ovvero colui che diede a me questo nickname il giorno stesso in cui assegnò a sé stesso quello di Evaso, si allontanò dal progetto per motivi di forza maggiore.

wp

wp

Salvo poi diventare lui quello maggiormente bersaglio di attacchi ai profeti minori del white project

A furia di contrastare gli attacchi esoterici a me indirizzati, guidato dal suo istinto protettivo, non si accorse che i potentati esoterici presto compresero che avrebbero dovuto piuttosto concentrarsi prima su di lui che su di me.

Ma io non ero altrettanto dotato di intuizione, cautela, abilità nel coprirgli le spalle. A me francamente premeva di più la crescita veloce dei wpnauti. La giudicavo necessaria per dare credibilità ai messaggi che avremmo dovuto rivelare.

Non considerai come questa crescita facesse di noi un bersaglio più grande da colpire e più meritevole di ricevere attacchi.

Al crescere della nostra rete, maggiore fu il numero delle insidie che ci avremmo incontrato.

E temo che non seppi proteggerlo come fece lui con me, quando forse avrebbe avuto bisogno che io gli rendessi il favore.

Ma forse la mia è una supposizione, perché la distanza che si creò mi fece perdere il contatto con gli sviluppi  nel suo attuale percorso di vita.

E quel che gli accadde ve lo potrà raccontare lui, un giorno e se vorrà. Non spetta a me farlo.

Io oggi desideravo commemorarlo e suggerire ai nuovi arrivati, che ancora non hanno ascoltato il suono profetico delle sue composizioni, di ascoltare questa playlist per iniziare a vibrare all’unisono con il White Project, pervasi dalle vibrazioni animiche dell’Evaso.

wp

Leave A Comment