Trovata la presenza di alieni femmine sulla Terra e son pure tante

Starai obiettando “vabbé, saranno(saremo) diverse da noi (voi) maschi, ma addirittura etichettarci come specie aliena?”.

Guardate che l’idea che le donne verrebbero dal pianeta Venere non è neppure originale. (link al libro di John Gray su Macrolibrarsi, se lo acquistate lì ci spediscono delle mimose).

Ma esaminiamo questa selezione tratta da un elenco di oltre 100 punti di differenze schiaccianti tra i due generi.

LA PAROLA AI FATTI

Le donne pronunciano 20.000 parole al giorno in media, contro le 13000 degli uomini (un terzo in più praticamente). Forse anche in virtù del fatto che hanno il 9% di materia cerebrale in meno, quindi potrebbero avere minore capacità a esprimere concetti chiari e semplici, ostacolate pure da un cuore più veloce e pupille più grandi.

Ma ciò non significa che siano meno sincere, mentono mediamente 3 volte al giorno, la metà rispetto ai maschi, forse perché temono che essendo meno scaltre siano più facili da smascherare…

Ma prima di farti una visione troppo rosea, considera che sono avvantaggiate dal fatto che, qualora vengano interrogate sul loro peso o sulla loro età, si avvalgono sistematicamente della facoltà di non rispondere.

E poi a chi verrebbe mai in mente di porre loro certe domande spinose a cui probabilmente mentirebbero quasi sempre? Chi lo avrebbe mai pensato che…

(N.B.: se preferisci non veder crollare il mito delle donne di buoni costumi salta questo paragrafo).

d

d

Tieniti forte e non pensare a tua madre. Una donna su tre visiona regolarmente video hard e più di due donne su tre tradirebbero il partner senza troppi patemi d’animo, se solo fossero certe di non essere scoperte! Ed è la fiducia maschile (malriposta) che le esonera dal dover far salire il contatore delle fregnacce! Poi conta anche che magari i maschi mentono su cose più innocenti, come sguardi su scollature, occhiate rubate su fondoschiena attillati, che le nostre amiche sporcaccione hanno anche l’ardire di questionare!

Le donne sudano metà rispetto agli uomini (che sgobbino meno conterà? boh), ma hanno la stessa frequenza di emissioni flatulente, anzi in proporzione al loro volume producono più metano.

Solo il 2% delle donne si considerano belle. Ma mediamente rivolgono l’attenzione al proprio aspetto 9 volte al giorno. Trascorrono mediamente un anno della loro vita a scegliere un vestito (non sempre lo stesso eh?). E ascoltate queste parole fa specie che curino meno l’igiene personale: si lavano quotidianamente solo il 57% delle giornate, contro il 70% dei maschi occidentali…

Mediamente le donne inglesi possiedono 19 paia di scarpe ma ne indossano soltanto 7. Nella loro intera vita possederanno mediamente 111 borsette che dovranno essere abbinate a 150 diversi tagli di capelli. Morale della favola: mediamente nel corso della loro vita le donne americane guadagnano 18 trilioni di dollari però ne spendono 28 trilioni. E la differenza? Esce dal portafoglio di qualche esemplare maschile! Una tassa occulta a beneficio di queste maniache dello shopping! Tutte le 15 donne più ricche al mondo hanno ereditato la loro ricchezza dai mariti o dai padri.

d

d

Nel 1990 negli USA 1 milione 400 mila donne hanno abortito 700.000 maschi (e altrettante femmine), prova a confrontare i dati con i femminicidi! (non è presente intento polemico, né siamo antiabortisti da queste parti). Questa cosa forse spiega il loro karma negativo: 600 milioni di esemplari femminili vivono in nazioni dove la violenza domestica non costituisce reato. Trascorrono a dieta mediamente 17 anni della loro esistenza. Ed un anno della loro vita a scegliere il vestito. Quattro a …’sanguinare’! E piangono in media 30-47 volte l’anno, 5 volte più dei maschi (i maschi frignano solo 6-17 volte l’anno, anche se forse il dato è falsato perché frignano di nascosto, e se glielo domandi ti mentono 6 volte al giorno, e se insisti anche 17 volte). Forse perché quelle 600 milioni di donne sono più le volte che le prendono loro (sia ceffoni sia rapporti forzati), rispetto alle lacrime amare che potrebbero far schizzare ai loro 600 milioni di aguzzini vigliacchi sub-umani con un calcio in pieno scroto…

Chi lo desidera può approfondire qui….

E che dire di noi italiani? Siamo il popolo con maggior differenziale di ore lavorate in ambito domestico al mondo (21 ore alla settimana in più le donne, ossia 3 ore al giorno). Un primato di cui forse potremmo andare orgogliosi, poiché questo indica il nostro essere i follower più in sintonia con le raccomandazioni delle Sacre Scritture!

E che dire dei WPnauti? A proposito, non siete tutti italiani, qualcuno ci legge da molte altre nazioni comprese anche l’Uganda! Inoltre spicca abbastanza che le wpnaute sono in maggioranza significativa! Meno male che la carica dell’Esiliato, dell’Evaso e, in subordine, dell’Oracolo di Delirium City (se contiamo anche gli ibridi o i semidei o gli avanzi degli esperimenti genetici condotti illegalmente ai W Labs), è un triumvirato non elettivo. Ma come, tre maschi? E’ usanza nelle ‘trinità’, tra maschi ci si capisce già poco, figuriamoci con collaboratrici femmine. L’Esiliato poi basta poco per sconcentrarlo, i pazzi sono notoriamente inclini a subire maggiormente il fascino femminile…

d

d

Comunque per dimostrare che non siamo misogini, vorremmo sfatare 5 falsi miti

Quelli che trovi spesso impiegati per mettere in cattiva luce il ‘sesso debole’.

1) Tutte le città americane sono state fondate da uomini. Falso, Miami no.

2) Tutti i filosofi di tutte le epoche fino al secondo scorso erano tutti maschi. Falso. Cerca bene e ne individuerai una manciata. Alcune anche famose, come… come… come… ok mi sfugge il nome, ma esisteva!

3) Dio sceglieva solo profeti maschi. No, anche se agli ultimi posti in classifica dopo i 4 “big” e i 12 profeti minori, più altri maschi non catalogati (o sedicenti minori come i nostri p<), compaiono anche 4 donzelle con un nome (Debora, Hulda, Anna e Miriam) e 4 profetesse talmente di scarsa rilevanza delle quali si dice soltanto che sono figlie di un tal Filippo. E lo status profetico non le esime dal dovere di sottomissione al marito, per cui i generi di Filippo magari si saranno pure lasciati scfappare qualche bel ceffone quando le mogli profetizzavano fino a tarda sera e rientravano tardi!).

4) Le donne sono mediamente meno intelligenti. Sbagliato. Il loro cervello nell’adolescenza, matura 2 anni prima di quello dei maschi, a causa dei diversi ormoni. Ok, solo per un periodo, però nessuno lo vuole negare che il tipico adolescente idiota sia un maschio. Poi col trascorrere inesorabile del tempo può darsi che quel 9% di materia grigia torni a farsi pesare, una volta disintossicatosi dall’eccesso di testosterone.

5) le donne non vincono mai il premio Nobel: ennò, ne hanno vinti ben 47! Più del 5% dei Nobel assegnati a uomini.

Insomma, sebbene prodotte con materiale di scarto, avanzato dopo la creazione del maschio, le donne sono il dono più bello che la natura poteva farci, addirittura è proprio grazie a loro che possiamo mettere al mondo nuovi figli maschi! Unico accorgimento, a costo di apparire bigotto, evitare di consentire alle donne sotto la vostra custodia di partecipare a indovinelli o prove di intelligenza da parte di serpenti parlanti malintenzionati.

d

d
AUGURI PER LA VOSTRA FESTA WPNAUTE ALIENE, VI VOGLIAMO BENE!

EHI WPNAUTE, VI SARETE MICA OFFESE? Ricordate che il wp ama essere tante cose, tra cui una provocazione per aiutarti a non identificarti troppo con le tua categorie di appartenenza. Quali esse siano. Anche il gender! Basta che non sia reciproca la cosa, perché i piemme, ma specialmente l’EVASO, sono permalosetti. Comunque se pensi che l’autore dell’articolo sia misogino, vatti a leggere cosa dicevano gli altri profeti!

2 Commenti

  1. Fantastico!

  2. ahahah,mitico

Lascia Un Commento