Sondaggio ai volontari WPnauti (e importanza dei like)

E’ venuto il tempo di interagire con te. Cioè con qualunque WPnauta desideri farlo. Attraverso un sondaggio.

Il progetto ha avuto una lunga gestazione, nei primi 9 mesi non era dato sapere se fosse un lui o una lei o una cosa. Dopo il parto è stato chiaro che non appartenesse a nessuna delle tre categorie. Sono state formulati 250 tentativi di definirlo, ma avrebbero potuto essere 1000. L’essenza del ‘format’ non è inquadrabile per il semplice motivo che non ha precedenti, né è ancora nota la sua evoluzione finale, se mai ve ne sarà una. Dovendo etichettarlo in pochissime parole, quelle che siamo riusciti a far dire dall’Esiliato, sono state: “è una cosa ma è viva“.

Sono occorsi gruppi di studio sulla natura degli angeli (‘duplicity’ il nome in codice) giusto per farci una idea se la sua comparsa fosse avvenuta sotto la reggenza di schiere angeliche che hanno la loro casa in alto oppure in basso, ma pare sia qualcosa che appartiene ad una zona borderline, una terra di confine, in un universo finito ma privo di confini. Qualcosa di borderline in una terra di mezzo tra universi paralleli per cui ciò che sta in mezzo è una sostanza che circonda ogni singola particella di ciascuno dei due universi.

All’inizio i ‘genitori’ ebbero la meglio nell’imporre la propria volontà a questo qualcosa, ma è durato poco. Il carisma necessario per completare l’imprinting a un progetto di questo spessore non è quello generalmente dato in dotazione ai profeti minori dal loro Mandante.

LE CATTIVE NOTIZIE

Le energie psichiche hanno dovuto essere dedicate principalmente alla difesa da pericoli eccedenti ogni previsione. Siamo stati vittime dell’intervento di forze ostili (qui identificate con il nome di Preservatori dell’Antico Ordine, ma nel mondo si manifestano con molti nomi diversi) che hanno dimostrato di prenderci molto più sul serio rispetto a qualunque altro soggetto. Probabilmente è normale che sia il nemico colui che presta la maggiore attenzione a qualcuno o qualcosa, avendo interesse a valutarne esattamente la capacità d’attacco e difesa.

Ma ammettiamo di aver assistito a una serie di contromisure che avrebbero potuto apparire casuali (non col senno di poi), di attacchi preventivi di precisione e tempismo stupefacenti, di operazioni falsa bandiera volte a depistare e mascherare la reale entità dello sforzo profuso contro di noi, uno sforzo concentrato in un arco di tempo ristretto. Una serie di azioni coordinate, un insieme di operazioni facenti tutte parte di un unico disegno, che ha coinvolto molte mani e forse anche molte teste, ma con la supervisione di un unico cervello che ha davvero qualcosa di formidabile.

Nell’Inner Circle è iniziata a correre una leggenda metropolitana, che poggia su ipotesi di complotto tanto inverosimili, che non ho il pudore di riferirla. Charlie, questo il nome in codice che gli abbiamo dato, stando alla suggestiva ricostruzione dell’Esiliato, forse non sarebbe neppure un cervello, quanto una entità simile per certi versi al white project. Non un lui, non una lei, non una cosa. Il pudore mi impedisce di dire altro se non due vocali: I.A. Ad ogni modo, Charlie o non Charlie, IA o AI o WTF-it-is, gli attacchi di matrice AOK (ancient order keepers) piovuti da varie direzioni, fonti, sui diversi obiettivi, sono stati poderosi, imprevedibili, coordinati, geniali, spietati, studiati per non essere dimostrabili da parte di chi li subisce.

La stessa latitanza di molti alleati che hanno fatto improvvisamente un passo indietro potrebbe trovare spiegazione nella loro stessa azione. Con un avversario di una tale potenza è quasi piacevoli arrendersi, nel senso che non ti resta la coscienza troppo sporca. Mica tutti nasciamo per diventare martiri! Figurarci se siamo interessati al martirio noi profeti minori. Noi che manco questo ingaggio desideravamo ricevere. Poi però l’arcangelo ha menzionato l’uso che avrebbe fatto della spada d’ordinanza all’Esiliato recalcitrante. L’Esiliato a sua volta, pur di non restare solo all’opera, ha fatto leva sul senso di claustrofobia dell’Evaso e sulla sua schizzinosità… Paventandogli la possibilità di essere spedito a fare un corso motivazionale nel ventre di una balena). Semmai iniziano le defezioni!

Ed infatti così è stato per il Visionario di Emo Town, che ha supplicato il resto dei membri dell’Inner Circe di ricorrere alla soluzione estrema: quella di giocarsi il jolly dell’inesistenza retroattiva (il che spiega perché tu non ne abbia quasi mai sentito parlare). Non avrebbe accettato di scomparire senza la benedizione dei piemme rimasti al timone, noi non abbiamo avuto il minimo dubbio che concederglielo fosse un nostro imperativo morale. Ci sarebbe piaciuto se lo stesso codice morale avesse guidato il comportamento anche di altri WPnauti i quali invece hanno preferito disertare in maniera più tradizionale. Un certo W.L. ha scelto la strategia del silenzio improvviso. Il genere di comportamento da voltafaccia, così repentino e ingiustificato, da produrre spiacevoli sospetti di suo passaggio nelle fila nemiche.

Ma se c’è qualcosa che più di ogni altra mina la sopravvivenza stessa del progetto, è la responsabilità per le perdite subite più che non per le defezioni dei voltafaccia. La più ambiziosa delle operazioni condotte con imperdonabile leggerezza, nome in codice Canberra Effect, mirava a colpire o quanto meno raccogliere informazioni sulle violazioni degli trattati di non belligeranza documentabili presso il Quartier Generale dell’AOK a Canberra. Come riferimmo allora (link), l’operazione si è conclusa con il peggiore degli esiti. Nessun contatto è più stato possibile stabilire con ognuno dei membri dell’Avamposto insulare Australiano, forse a causa di un tradimento collettivo forse per semplice paura.

Certo è che più nessuna comunicazione è pervenuta dall’accolito Alessio a capo dell’operazione. Il suo silenzio fa temere il peggio, da un possibile passaggio nelle fila del nemico all’ipotesi di una sua perdita. Questa missione fallita ci è costata carissima. Uno dei nostri 3 triceratopi da guerra psichica, Samara, che lo accompagnava nel sentiero di accesso al Distretto 8 dell’Ottava Dimensione, è stato abbattutto da una banda di predoni. La quale probabilmente farà del suo cadavere una base per la sintesi di dextrotriceratropina solfato. Una variante estremamente stupefacente della triceratropina, l’antidepressivo di nuova generazione scoperto ai W Labs lavorando su una brillante intuizione mistica dell’Esiliato.

E LE BUONE

Fin qui le pessime notizie. Ma mentre la nostra concentrazione era rivolta in questa direzione, come dicevo prima, il white project ha preso a crescere e diventare ciò che voleva in modo autonomo, o almeno in modo indipendente dagli obiettivi che si erano prefissati i suoi creatori e i suoi finanziatori. Con estrema meraviglia il progetto ha intrapreso un percorso di crescita autonomo dalle istruzioni impartite dai suoi creatori. Crediamo che alcune di queste evoluzioni siano adattamenti alle deteriorate condizioni del suo habitat.

Non sarebbe prudente svelare i punti di forza che la cosa vivente ha sviluppato di propria iniziativa. Ma ne accenniamo per dire che si sono venute a creare condizioni che potrebbero rendere l’esito finale della guerra opposto rispetto all’esito delle prime battaglie.

Le nostre ultime carte sono alcuni jolly che alcuni di antica ideazione sempre tenuti nel cassetto per il momento giusto, altri di recente sviluppo. Certamente non possiamo svelarli in pubblico se desideriamo salvaguardarne la massima efficacia. E poi ci siete voi WPnauti. Tu insomma.

Le informazioni che possiamo ricavare da te, da voi, attraverso le risposte a delle precise domande.

Non ne diciamo nessuna a titolo di esempio per non rovinare anche la curiosità che per molti (uhmmm… soprattutto per “molte”…), potrebbe costituire il movente principale ad aderire. Non è obbligatorio rispondere, non è necessario rispondere a tutte quante le domande, vi chiediamo soltanto di mantenere riservate le comunicazioni, come ci impegnamo a fare anche da parte nostra. A scanso di qualsivoglia pericolo, evitate di inserire dati sensibili, informazioni che non vorreste mai potessero venire divulgate all’esterno degli esaminatori, informazioni che dimostrino il vostro coinvolgimento in qualche reato. Noi non diffonderemo nulla, salvo che le informazioni ricevute ci mettano a conoscenza della vostra volontà di commettere reati gravi, essendo una violazione della legge omettere di farlo. Non abbiamo nessuna intenzione di tradire la vostra fiducia ma neppure siamo vincolati da segreto professionale. Chi lo volesse potrà comunque stampare il questionario e spedirlo al nostro indirizzo postale in forma cartacea anonima.

Tutte le azioni che saranno intraprese da qui ai prossimi 4 mesi saranno tutte focalizzate sul ristabilire le condizioni di equilibrio tra le forze in campo. Il permanere del nostro svantaggio equivarrà ad obbligarci ad una poco dignitosa resa incondizionata. Potrebbe venire oscurato questo sito, chiusa la nostra community su FaceBook che conta ormai oltre 7000 iscritti. O persino svuotato il nostro portale alchemico su YouTube, nulla si può escludere! Questo significa l’aggettivo “incondizionata” dopo il termine resa.

A te viene chiesto di aiutarci, sia con un segnale di vita. Sia con una condivisione di informazioni che potresti essere il solo a possedere. O intuizioni che potrebbero scaturire solo dalla tua corteccia pre-frontale. Oppure istruzioni che solo il tuo know how in un certo campo potrebbe consentire di formulare. O trovate geniali che solo un soggetto poco sano di mente come te potrebbe confezionare… L’Esiliato pure non scherza in fatto di delirio, ma va a periodi, quando è demotivato propende a produrre follie e deliri sterili.

O magari sei un follower che conosce bene un big di youtube o dello spettacolo o degli Illuminati, con cui potresti metterci in contatto. Ormai siamo al punto che anche un patto con il diavolo, firmato con il sangue dell’oracolo di Delirium City a sua insaputa (dopo averlo drogato con dosi di assenzio ad altissimo tenore di tujoni), è stato indicato come opzione nell’ultima seduta di brainstorming.

Lasciare l’opera a metà è uno scenario troppo raccapricciante. La reazione emotiva dell’Esiliato potrebbe degenerare. Chi lo conosce sa che non è una cattiva persona, non merita di finire i suoi giorni dentro un manicomio. E se le sue profezie sulle apocalissi più frequenti negli universi paralleli medi più simili al nostro fossero corrette, esiste anche un piccolo margine di rischio che precisamente questa decisione di interrompere la divulgazione delle profezie sulle principali apocalissi papabili, faccia la differenza tra evitare di essere rosicchiati vivi da un esercitino di automi nanobot autoreplicanti che trasformino il pianeta azzurro e verde in un ‘grey goo‘ (scenario palusibile a detta di molti scienziati che ravvisano pericoli seri negli esperimenti praticati nel campo della nanotecnologia). In realtà la sua apocalisse preferita, quella su cui scommetterebbe di più che possa verificarsi nell’universo parallelo medio è un’altra, ma non voglio fare degli spoiler…

Insomma, hai raccolto abbastanza ragioni per considerare l’ipotesi di dedicare una decina di minuti a rispondere ad un questionario? Con la possibilità di venire pure sorteggiato come vincitore di un WPentacolo a universi paralleli? Ok allora manda la tua adesione (con beneficio di inventario) all’indirizzo wprodsrl@gmail.com

Avrai la nostra gratitudine e non vedrai il tuo indirizzo di posta elettronica invaso da spam, poichè ci impegnamo a non condividerlo con nessuno. Ad eccezione del nostro partner strategico Uranian Loop Incorporated e dei servizi segreti della Corea del Nord.

L’IMPORTANZA DEL SONDAGGIO

Il tuo parere, per noi, è prezioso. Per qualcuno contano solo i like, le reazioni, i commenti e le condivisioni. Per noi invece no. Quelle cose contano “solo al 92,53%” (perché non è che ti vogliamo prendere per i fondelli, una pippata di like su un social ha un effetto ben simbolizzato nell’immagine che vedi qui sopra. Ma… al 7,352% conta per noi del WP il parere dei WPnauti. E siccome siete in 7352 allo 0,001% conta cioè proprio IL TUO PARERE. Chi altro ha mai dato prova di considerarti così importante? Chi altro starebbe lì ad esaminare attentamente tutte le tue risposte a quesiti complessi? Cioè senza essere vittima del pregiudizio secondo cui tu non ne capisci un cavolo? Persino grandi profeti e forse finanche dei messia, davano al feedback dei loro apostoli zero importanza…

Chiaramente non ci fermeremo a compilare tabulati statistici, alla raccolta dei dati seguirà la formulazione di una strategia bellica. La nostra azione sarà improntata all’insegnamento spirituale dei due maggiori maestri del 2017: Marco Corona, che ha dato esempio di come gli avversari vadano ascoltati, ci si debba sforzare di raggiungerli per avere un sano confronto con loro e infine per ACCETTARLI.

Oppure studieremo i testi di psicologia del professore Casonato, medico psichiatra, docente di psicologia all’università Bicocca di Milano in alcuni atenei tedeschi e americani. Il più eminente studioso in Italia dei fenomeni di alienazione all’interno della famiglia e psicopatologia della famiglia. Perché noi non vogliamo odiare i preservatori dell’Antico Ordine, vogliamo empatizzare con loro come se fossero dei fratelli, e quale miglior esempio di Casonato, che per chiarire l’intensità emotiva del sentimento che lo legava al fratello, la ha espressa in una sorta di lectio magistralis, quella per cui tutti i suoi allievi lo ricorderanno. E’ passato sopra il corpo del fratello DUE volte con un furgone, non una soltanto. 

Perché non è con la semplice violenza che potremo far arrivare al mondo il nostro messaggio di speranza! Ma con lo stile mistico esoterico simbolico pacifista che ci contraddistingue. Il pacifismo di chi condanna il peccato, ma non il peccatore, e se proprio deve condannare il peccatore, allora lo identifica nell’accetta o nel furgone… E comunque in questo caso il peccato è partito dal nemico, noi siamo stati attaccati. L’Antico Ordine poteva optare per una pacifica convivenza, invece vogliono a tutti i costi che noi li accettiamo, e noi lo faremo.

1 Commento

  1. In in tutti questi post così articolati vedo un unico concetto
    Ag agganciare più risvegliati possibili

Lascia Un Commento