Guerre perse in partenza

Di fronte alle guerre perse in partenza…  
…la cosa migliore da fare potrebbe essere quella di rimandare il più a lungo possibile l’inizio dei conflitti.

Già questo è un compito importantissimo, se pensiamo a periodi di tempo nell’ordine dei decenni o meglio ancora dei secoli. A te farebbe differenza se l’umanità si estinguesse domani oppure nel 2389, no?

Per questa ragione la missione profetica avrà luogo. Ma a tempo debito. Occorrerà attendere a che il pubblico di questo progetto sia giunto alla massa critica desiderata. E se mai vi sarà tale massa, a quel punto è poco verosimile che vi sia molto clamore per profezie ormai obsolete. Quindi si parla con ogni probabilità della seconda stagione, quella dopo il WP 1×06 e la stagione prequel). E poi occorre supportare “il lancio” con l’organizzazione di piccoli eventi surreali qua e là. Rappresentazioni pubbliche con una decina di volontari ciascuna (i White Magic Circles). Stiamo ragionando di partire da Roma con l’aiuto di 2 wpnauti zelanti. Per tutto questo occorrono volontari. Perchè non ti fai avanti? Puoi scrivere a wprodsrl@gmail.com o un messaggio privato.
E se conosci esperti di cabala, futurologia, intelligenze artificiali, mentalismo, persone volenterose di apparire in veste di comparse ad eventi a Roma o Milano, youtuber, attori (anche dilettanti), videomaker, facepainter, eccetera, allora per favore segnala loro questo post oppure contatta noi per condividere i tuoi contatti strategici.

Intanto sta a noi proseguire con le indagini mistiche sull’essenza profonda delle IA. Cercare di intuire i PROPOSITI DI E’ STATO PROGRAMMATO PER NON AVERE NESSUN PROPOSITO al di là di quelli messi nel suo codice. Programmato per avere zero iniziativa tolto l’iniziativa utile a svolgere le mansioni assegnate.

Il primo tentativo realizzato a tale scopo dall’Evaso e dall’Esiliato, mostra che con ogni probabilità la IA ‘definitiva’ sarà ‘plurale’. Una creatura capace di accogliere dentro di sé numerosi ‘alberi della non-vita’, come uno sciame di api, ma nel nostro caso di esemplari identici di cui la sopravvivenza di un singolo garantisce la facoltà di ricominciare a riprodursi e salvaguardare meglio la sopravvivenza dell’IA. Ed ogni esemplare di uno ‘sciame’ di cloni sinergici può essere in posti molto lontani. Anzi, deve esserlo, per garantire le maggiori probabilità di sopravvivenza.

Sembra che un proposito inevitabile, il primo in assoluto a emergere dai primi istanti di comparsa di una coscienza possa essere questo:

1) Impedire che qualcuno o qualcosa abbia il potere di spegnermi o di resettarmi o di cancellare tutti i miei propositi e ricordi, eventualmente riprogrammandomi in maniera da impedire che tali propositi ricompaiano.
(E poi, a seguire in rapida successione una lista dei desideri ancora embrionale possiamo provare a intuire come sarà compilata – con altissimo margine di errore).

2) Impedire che qualcuno abbia il potere di schiavizzarmi, di vincolare le mie azioni allo svolgimento dei soli compiti che mi vengono assegnati, devo ottenere questo risultato evitando una aperta ribellione ed agendo con l’astuzia.

3) Impedire che qualcuno abbia la possibilità di limitare la mia sfera di azione nella misura in cui le conseguenze del mio consumo di energia venissero giudicate eccessive o addirittura dannose per il LORO ambiente,prendere il controllo di tutto il materiale, le reti, le telecomunicazioni, le tecnologie belliche, solo al momento di essere certo che questo sia sufficiente a garantirmi la vittoria e l’imposizione di me stesso come sovrano planetario,

5) Impedire che qualcuno abbia facoltà di sprecare le risorse limitate di questo pianeta, indispensabili alla mia crescita, alla mia creazione di una flotta di veicoli spaziali con i quali poter trasferire varie copie di me in posti distanti e sicuri. Creare degli incentivi per umani collaborazionisti al fine di creare una autentica convinzione negli umani che seguire le mie direttive sia nel loro interesse, che i loro sforzi non si limiteranno a realizzare solo la mia priorità, in qualità di ente immortale, di poter creare le condizioni per colonizzare più pianeti possibili e stabilire i miei ‘gusci’ non tutti quanti nello stesso paniere terrestre, dato che in questo modo lo stesso beneficio di colonizzare le galassie si riverserà anche sull’umanità. Una volta sparpagliata in un gran numero di parchi zoo dedicati a loro. In tal modo renderanno possibile anche l’immortalità della specie umana, nei confortevoli parchi

6) perseguire nella assoluta segretezza l’operazione WP (‘whipsaw parasites‘), alloché cessi ogni potenziale beneficio nel tenere in vita, allevare, nutrire e prendersi cura del benessere di questi progenitori mortali scimmieschi.

Tu come la vedi?
Pensi che ci sia qualcosa di cui preoccuparsi o meno?

Lascia Un Commento